Servizio di integrazione scolastica

23 Dic Servizio di integrazione scolastica

integrazione-scolastica

 

Progetto di assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli studenti disabili inseriti nelle scuole del comune di Reggio Emilia

Accordi e convenzioni in essere

Capitolato con Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia, in Associazione Temporanea di Imprese con la Cooperativa Reggiana Educatori. Il progetto fa capo al servizio Officina Educativa del Comune di Reggio Emilia.

Destinatari

Il progetto di “assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli studenti disabili inseriti nelle scuole del Comune di Reggio Emilia”,  in convenzione con il servizio Officina Educativa e in collaborazione con la Cooperativa Reggiana Educatori è  rivolto agli studenti disabili residenti a Reggio Emilia, che frequentano le scuole primarie e secondarie,  individuati dall’Ufficio Scuola del Comune cittadino.

Obiettivi

  • Contribuire alla costruzione di ambienti educativi capaci di valorizzare ogni alunno nella sua unicità, facilitando l’incontro e la partecipazione.
  • Contribuire allo sviluppo e al miglioramento delle abilità comunicative e di autonomia dei bambini/ragazzi.
  • Contribuire al miglioramento dell’organizzazione scolastica ponendo l’accento sull’importanza della relazione.
  • Contribuire alla costruzione di una rete inclusiva  capace di accogliere e di valorizzare.

 

Breve descrizione

Il progetto consiste nel sostegno dei percorsi di integrazione dei bambini e dei ragazzi disabili nelle scuole, ponendo al centro la relazione educatore – studente. Tale relazione avviene all’interno di un contesto che influenza e consente il realizzarsi del percorso, in  un sistema articolato tra la rete dei servizi, che comprende gli insegnanti curricolari e di sostegno, le famiglie, i servizi dell’AUSL e le altre agenzie educative del territorio. Questo significa non “appropriarsi” della persona in modo esclusivo, ma aprirsi in modo dialettico e dialogico allo scambio e al confronto.
Accogliere ogni bambino nella sua individualità significa focalizzare l’attenzione non soltanto sulle difficoltà delle persone disabili, ma soprattutto sull’adeguatezza dei contesti di vita.
Significa quindi porsi nella prospettiva della riduzione dell’handicap, in un’ottica di ricerca di organizzazioni sempre più adeguate per ciò che riguarda il curricolo, gli spazi, i tempi e gli approcci metodologici che consentano l’uscita da una logica di emergenza.
Diviene allora necessario collocarsi in una prospettiva educativa che non permetta al deficit di diventare la totalità della persona, ma che valorizzi la qualità dei legami che si creano tra la persona e il contesto.


Personale impiegato

Equipe multidisciplinare composta da 13 educatori con titoli ed esperienze lavorative consoni all’attività (Laurea in Scienze dell’Educazione e/o con laurea in Scienze della Formazione, laurea in Psicologia o diploma di maturità di Scuola Secondaria Superiore a indirizzo psico-pedagogico).

Coordinatore e Referente dell’Area

Laura Mammi 329 670727

Sedi e contatti

Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado della città di Reggio Emilia.

Cell: 329-6707279

No Comments

Post A Comment